Who Killed the RAINBOW? ||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

Questo video mi ha letteralmente spiazzato,
e mi ha fatto pensare: perché non l’ho fatto io?

Eleanor è geniale, pop e nicchia allo stesso tempo,
brutale e viscerale nella sua danza libera, accazzodicane,
non è da tutti arrivare a fare ironia in questo modo, oltretutto cantando
e a mani basse dico: Complimenti, HAI VINTO SORELLA!

Lascerò i commenti sugli OUTFIT a voi, io non ho nulla da dire.
Tutto perfetto, tutto coerente, a coronare una filosofia danzareccia sopra le righe della ricerca, oltre il fai da te, oltre l’indipendenza,
oltre la danzautorialità, insomma: OLTRE.

View video
  • #rainbow #swag #nailswag #blacknails #seapunk #flowers #contemporary dance #rehearshing #london #theplace
  • 4 settimane fa

Forest Swords: The Weight of Gold

A film by Benjamin Millepied »»» Se non sapete chi lui sia basta associare la moglie, NATALIE PORTMAN, ed ecco fatto.
Benjamin prima del colpaccio con BLACK SWAN era già un talentuoso coreografo francese, e ha sfornato lavori per L’American Ballet Theater e L’Opera di Parigi.

Ora vive e lavora a Los Angeles, dove ha fondato la sua compagnia L.A. Dance Project.
E poi fa progettini come questo per il  produttore e musicista 
Matthew Barnes, in arte FOREST SWORDS ,
dove ritrae il talento di Billy Barry che danza libero sulla terra del Mar Morto.
Da bravo talent scout ha fatto sì che il giovane danzatore si sia aggiudicato anche un posticino in compagnia dal caro O
had Naharin.

Ho poco da dire sui vestiti usati in questo video.
Il costume su un danzatore così,
dotato già di suo di un carattere straordinario,
è veramente l’ultima cosa che guardi.
Dopotutto se gli mettono addosso un tappetino della doccia a mò di gilet e questo fa sì che non perda nemmeno un briciolo di dignità, significa che il costume era davvero superfluo!


Godetevi questa meraviglia, io vado a farmi crescere i capelli.

View video
  • #benjamin millepied #forest swords #natalie portman #black swan #american ballet theater #julliard school #billy barry #batsheva dance company #tel aviv
  • 1 mese fa
  • 1

Ecco come mi sono vestita…

View video
  • #le luci della centrale elettrica #i destini generali #video
  • 1 mese fa
  • 1

NIke meets Dancers.

View video
  • #nike #women #training #outfit #moderndance #rehearsing
  • 1 mese fa
  • 2

Forget about tank top and underwear!

Con l’avvicinarsi della settimana della moda milanese rifletto su quanto vedo in scena, oggi, e capisco quanto siamo ancorati a degli stereotipi oramai vecchi e puzzolenti.

Gli anni passano, sappiatelo.
Being punk è ancora possibile, ma siete davvero sicuri che valga ancora la pena vestirsi con canotte sgualcite e mutande di microfibra per farci capire quanto siamo disgraziati e poverini?!

Sinceramente, pensateci, la moda in questo caso può aiutarvi, rendervi ancora più “contemporary”  sicuramente più appetibili, più curati e meno frikkettoni.

I costumi fanno il 50% della performance,
io ormai non riesco più a scindere, mi dispiace,
se sei un danzatore eccellente ma sei vestito male, per me equivali a uno zero assoluto, mi stai comunicando che non te ne frega un cazzo di me in quanto pubblico, equivale a svalutarti.

Mi rivolgo soprattutto a voi, danzatori che sperimentate, che create e partecipate a cento bandi all’anno, pensate a come confezionate il vostro prodotto, perché credetemi, il contenuto non spesso attira e intriga quanto un’immagine o un video girato in HD.
Dopotutto, si tratta di marketing, e voi state vendendo il vostro prodotto, come doveste vendere uno spazzolino da denti.

Queste sono alcune fra le compagnie che seguo ultimamente,
sono performer straordinari, coreografi giovani, scene curate e costumi azzeccati.
Certo, se avete amici, o conoscenti stylists con cui confrontarvi il tutto si combinerà perfettamente, e l’intera pièce ne gioverà.

Prendete esempio da loro perché lo sciatto nel 2014 ha finito di esistere.

Sdoganiamo i colori, ricicliamo outfit da tennisti anni’70, facciamo incetta di chino pants da H&M e di T shirt di American Apparel
Tessuti morbidi, che accompagnino i movimenti dei danzatori nella fluidità e nella dinamicità, parola d’ordine: LESS IN MORE; niente fronzoli, niente di niente, minimalisti fino all’osso.


Un unica certezza: Il calzino, che resiste sempre.

LA VERONAL

image

GöteborgsOperans Danskompani

image

BGROUP

image

Riccardo Buscarini

image

Joe Moran

image

 

View text
  • #riccardobuscarini #bgroup #laveronal #joemoran #goteborgopera #dance #tank tops #underwear #socks #fashionweek #milano #hm #american apparel
  • 2 mesi fa

Le parole in questo caso sono superflue,
mi limito ad osservare la nascita di fenomeni come questi,
se prima era la Zumba, la Macarena, la Lambada, ora è TWERKING.
Il vestito qui, quando c’è ovviamente, è fondamentale, perché non è che puoi praticare questa disciplina con tutone di pile e calzettone da sci.
Short inguinali d’ordinanza, sneaker fresh to death, coda alta da far roteare, calzettone sexy, e qualsiasi cosa essa sia »»»»»>

Miley non è affatto la pioniera, sia chiaro, quella ragazzina non fa altro che imitare un fenomeno che già aveva preso piede in qualche centinaio di videoclip, con ballerine super sexy dai lati B generosi.
Lei è troppo secca per twerkare abbestia, le servono ancora un paio di lezioni, e magari comprarsi il DVD DI NICKI MINAJ per metter su un po’ di chiappone.

Ecco a voi il suo BIG ASS SECRET // EXTREME HOME TWERK OUT

Vi starete chiedendo: ma da dove arriva il termine TWERKING?

Credo che nasca intorno agli anni 2000, anzi wikipedia segnala questa track del 1995 come fra le prime ad aver usato il termine.

Twerk Something Cheeky Blakk

E da lì è stato tutto un escalation di mosse di culi, capelli al vento e cervicali spezzate fino ad arrivare al 2013, anno in cui la parola TWERKING è stata inserita nientepopòdimenoche nell’Oxford Dictionary.

Il termine oramai è sulla bocca di tutti i rapper cazzuti e caciaroni,
e Justin Timberlake nel 2006 non vuol essere da meno, così ce la butta dentro nella sua massive hit  SEXY BACK  “ Let me see what you’re twerking with / Go ahead, be gone with it, Look at those hips ! “

Non riesco a star dietro a tutti i video su youtube che ci sono etichettati con #twerking certo ragazze che non avete proprio un cazzo da fare!

Queste ragazze hanno attirato la mia attenzione per la cura al dettaglio, e soprattutto l’inventiva nel creare i nomi alle mosse.

TAKE A LOOK ///// THE PROTWERKERS SHOE YOU HOW TO TWERK

Chssà se ora quando rispondo: “Danza…danza contemporanea..” le persone mi diranno ancora: ” AH! TWERKI ??!”

In ogni caso, la vincitrice nella categoria BEST TWERKING PERFORMANCE, a mio modestissimo parere, è ….

Lily Allen

View video
  • #twerking #culi #miley #justin #howto #home edition #protwerkers #hip hop #modern #contemporary
  • 4 mesi fa
  • 5

Danzatori che conosco.

Oggi inauguro il restyling del Blog con il primo post della nuova, sfavillante, e spero in futuro famosa, Rubrica:

                                DANZATORI CHE CONOSCO

                  VITE NORMALI DI DANZATORI ECCEZIONALI 

Partiamo con Martina.

Finalmente riesco ad andare a trovarla,  in questo Settembre così pieno di impegni mi prendo due giorni di avventura e invado casa sua, a Bologna.

image

Baci e abbracci d’ordinanza, pettegolezzi e ultimi risvolti sentimentali, un classico femminile.

Mentre chiacchieriamo comincia a prepararsi perché sta per andare ad insegnare, è impegnatissima a vestirsi ed ecco che esce la fashion blogger che è in me e comincio a scattarle delle foto (non me ne voglia Chiara Ferragni se ho osato paragonarmi, so che c’è della professionalità dietro quegli abiti).

MANNAGGIATTE’!
Si sarà cambiata 135 volte (tutta colpa del pre ciclo) e non son riuscita a star dietro a tutti i suoi cambi di outfit !! 
(Mi sento una fallita, un grazie alle bloggers per avermela gufata)

image

Martina insegna per le strade di Bologna in occasione del Festival DanzaUrbana che vedrà coinvolti molti danzatori e coreografi italiani che si esibiranno in location urbane per il centro della città.

image

Il suo è un training en plein air dove ci si butterà a terra come non ci fosse un domani, non curanti dei piccioni che camminano, perché non volano, e dei mozziconi di sigarette.

I suoi vestiti dovranno subire uno choc, ma lei non se ne preoccupa, vuole solo sentirsi bene con quello che indossa, ma non trova pace diamine!
Fa avanti indietro, specchio / armadio 467 volte … son più stanca di lei.

Alla fine cipolla style vince e indossa pure una canotta che grazie alla globalizzazione possiedo anche io, H&M ringrazia.

image

Da Appuntamento su Fb in luoghi di Bologna scelti appositamente da lei.

All’arrivo sembra di far parte di una setta segreta, o di una crew di breakdancers illegale, ci si guarda con aria complice, ci si riconosce dalle tenute da clubber in rovina….. Niente di tutto questo, sono solo danzatori entusiasti che si mescolano all’asfalto e si sciolgono sulle panchine, perché al danzatore daje da danzà e poi è felice.

I passanti reagiscono bene e si fermano ad osservare sorridendo;
non hanno la benché minima idea di che danza possa essere e va bene così, le cose senza nome son quelle che lasciano più spazio all’immaginazione e che portano ad incuriosirti verso qualcosa a cui mai avresti pensato di avvicinarti.

La lezione di oggi è ON THE FLOOR.

image

Il suolo pregiato ed elegante della Galleria Feltrinelli, marmo liscio e levigato, e ovvimente, duro da morire, quindi Martina spiega che se non fai la mitica mossa Bootylicious* il pavimento si ribella e domani sarai una costellazione di lividi.

*Bootylicious Non è nient’altro che una mossa rubata alla sorella bionda Beyoncé, rotazione del busto e isolation, proprio come per l’hip hop.

image

Le contaminazioni nella danza contemporanea sono da tempo ben accette, guardate Battiato come volteggia in "cerco un centro di gravità…" e vedrete che il caro zio Franco avrà di certo trascorso notti insonni con grappa alle mele imparando La danza degli Schuhplattler

L’hip hop è lo stile più cazzuto da sfoggiare e il più temuto da imparare.
Gli amanti del tutù manco ci si avvicinano, han paura di beccarsi quella grave malattia che non gli permetterà più stendere le punte dei piedi,
è tuttovero, esiste me l’ha detto miocuggino.

Per quanto mi riguarda, e badate io non sono nessuno, dico che un bravo danzatore è colui o colei che ha metabolizzato un po’ di tutto, e che riesce a mixarlo talmente bene da aver creato uno stile proprio e una qualità di movimento su misura.
Io sballo quando vedo un danzatore che fa un’attraversata scenica degna dei peggiori bar di Caracas e poi tira fuori una tecnica impeccabile nel momento in cui muove un braccio. APPLAUSI

Stare nella comfort zone piace a tutti, è uscirne che rivela i veri talenti 
// Vai Moccia, se vuoi copiamela pure.

Oggi ho avuto la conferma che una danzatrice può essere allo stesso tempo altamente referenziata nella danza contemporanea quanto essere un clone di Madonna, e tutto ciò non fa una piega, anzi, non fa altro che renderla una vera Lady della strada, della serie chi ha paura di sporcarsi resti a casa.

                                    WATCH OUT BITCHES.

image

View text
  • #danzaurbana #martinalaragione #bologna #bootylicious #francobattiato #hip hop #feltrinelli #danzatori #floorwork #hm #outfit #fashionblogger
  • 7 mesi fa
View photo
  • #britney spears #baby one more time #miley cyrus #1998 #liceo #danza #videoclip #mtv #videomusic
  • 7 mesi fa
  • 11
View photo
  • #arte #performance #contemporanea #danza #teatro #artivisive
  • 8 mesi fa
x